24 Ottobre 2021
15.3 C
Genova
Home Dalla Redazione IL GENOANO NEVROTICO

IL GENOANO NEVROTICO

Questa settimana di pausa dal calcio mi ha un po’ fatto riflettere su questioni psicologiche quando non addirittura filosofiche intorno all’essere genoani e vivere visceralmente la nostra passione.

Innanzitutto credo che se non si è appunto “viscerali” difficilmente si può essere genoani , perché la maniera di rapportarsi a tutto ciò che riguarda il Genoa ha una peculiarità estremista se non pesantemente autodistruttiva.

Ad esempio adesso stiamo vivendo il passaggio di proprietà da Preziosi agli Americani, come una liberazione, ma tant’è .. invece che gioire e lasciarsi andare alle emozioni più positive, cosa accade?

Accade che “ ciutostu che ninte” (piuttosto che niente per dirla in dialetto) si scatena la diatriba Ballardini si, Ballardini no..Ballardini forse….

E il presidente che dovrà esser nominato? Ah questo non mi piace…quello è un “maniman”, quell’altro “mi ha detto l’amico del cugino del mio besagnino” che ha un alito pestilenziale….

Insomma siamo inguaribilmente apprensivi , fastidiosi e meticolosi quando si tratta di Genoa, difficilmente lasciamo lavorare , spesso , come nel caso del Fondo americano che finalmente ci pone davanti un orizzonte che quantomeno merita fiducia e ottimismo….sappiamo creare la dietrologia, il senso del sospetto , del pettegolezzo che finisce per instaurare un clima opprimente anche quando non ce n’è assolutamente motivo.

L’altro giorno se ne parlava proprio qui su RG e ci si chiedeva perché non si riesca mai a compattarsi senza creare guerre “di corrente”, intestine, fratricide che mettano necessariamente genoani contro genoani…schierati su opposte fazioni in realtà solo pretestuose……

Purtroppo quello che ci caratterizza come genovesi e di conseguenza genoani è questa tendenza al mugugno per il mugugno che credo però andrebbe oggi un po’ stemperato facendo ciascuno con se stesso quel minimo di esame di coscienza e proposito di quiete di cui oggi il Genoa ha bisogno.

Proviamoci anche se la nostra natura ci porta a tradire questo buon proposito….ma ragazzi , proviamoci, facciamolo per il Genoa.

Riccardo RePetto
Riccardo RePetto genoano di Marassi da tempo trasferitosi nell'entroterra ligure condivide la passione per il Genoa con quella per la campagna , i funghi, la buona cucina e la tranquillità.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI

RADIO ZENA


PALINSESTO ROSSOBLU’

Grifoni On Air – Ore 19.00
Lun, Merc, Ven
Genoa 1893 
Ogni volta che gioca il Grifone 45 minuti prima e dopo la partita!

I più letti