03 Dicembre 2021
7.9 C
Genova
Home Dalla Redazione Caro Luca ti scrivo,

Caro Luca ti scrivo,

Luca Calzetta ha ricevuto privatamente questo messaggio e avendo fatto molto piacere a tutta la redazione abbiamo deciso di condividerlo con tutti voi. Questi messaggi ci spingono a fare sempre di più. Ringraziamo Alessio:

Caro Luca ti scrivo,
in realtà, di fatto, non ci conosciamo ma per me e per molti altri tu e la tua redazione siete, ormai, di casa.
Con questo messaggio voglio solo ringraziarvi per tutto il lavoro che fate. GRAZIE.
Il vostro apporto, nel mondo Genoa, è fondamentale, non scherzo.

State scrivendo e parlando da anni, ormai. Ma mai come ora il vostro lavoro è fondamentale, oggi che stiamo vivendo il momento migliore (non ancora sportivo, purtroppo) che anima genoana in vita abbia mai potuto godere.
Quello che sta accadendo a livello societario sarebbe stato meraviglioso per qualsiasi società. Ancora più incredibile che accada proprio a noi.

Personalmente ero entusiasta fin dal 22 settembre. Dopo la giornata di ieri, invece, l’euforia comincia ad insinuarsi evidente sul volto di quasi ogni genoano.
Per questo quello che state facendo, con dedizione, competenza e impegno, è fondamentale.

Nessuna tv o redazione giornalistica può competere con la vostra passione. E questo fa tutta la differenza del mondo.

Non mi vergogno nel confessare che ogni volta che negli ultimi giorni arriva una notifica di Facebook da parte della vostra pagina mi illumino, sognando un’altra meravigliosa notizia genoana. Sì, perché la verità è che tutta questa situazione ha generato ciò che di meglio non si potesse sperare: la possibilità di poter sognare, in grande, così come fa un bambino immaginando il futuro. Il tifoso non è altro che un adulto che ha deciso di tornare bambino, almeno per qualche minuto della propria giornata. Il genoano poi, a differenza di altri, ha quel sogno principe (che magari tacerà per scaramanzia) chiamato Stella. A mio parere, ingenuamente, non ha prezzo poter partire ogni stagione pensando, nel proprio intimo, che potrebbe accadere, sebbene le probabilità rasentino lo zero.
Per troppo tempo questa parte fondamentale dello sport e del tifo è stata violentemente repressa.

Ora, grazie anche al vostro lavoro quotidiano fondamentale, questa passione sta riemergendo in tutta la sua forza. Pian piano tutti si stanno accorgendo della serietà della nuova società e sinceramente spero che quest’ultima possa riconoscere il vostro importante contributo.

Il vostro lavoro svolge il ruolo fondamentale di unire le anime rossoblu disperse, coinvolgendole costantemente e contagiandole con il vostro entusiasmo genuino. Neanche a dire che l’unione dei genoani in questo momento storico è più vitale che mai.

Ho voluto scrivere queste righe perché non scrivo mai sul gruppo e in generale su Facebook (mea culpa) e mi pare giusto che sappiate quanto sia apprezzato il vostro impegno. In tal senso penso di rappresentare almeno parte degli iscritti.
Non mi dilungo oltre e concludo con un grande GRAZIE!
Ciao e buona serata.

Alessio Traverso

Andrea Steganihttps://www.realtagenoana.it/2021/02/05/mio-padre-genoano/
47 anni, grafico web designer. Il Genoa è la mia malattia fin da bambino. Mi ritrovo molto in questa citazione: non amo il calcio, amo il Genoa!

ARTICOLI RELATIVI

MOMENTO GENOA

LA MONTAGNA DA SCALARE.

Le pagelle di Genoa Milan

FALSI MURALISTI

CLOSING DI UN ERA

La mano di Sheva si vede…

IF YOU KNOW YOUR HISTORY…

VECCHI LAMPI ROSSOBLÙ A UDINE

ALLIBRATORE ROSSOBLU

UDINESE-GENOA 3-5

IL PUNTO DI EDO

RISORGIMENTO ROSSOBLU’

Le Mie Scuse Più Sincere

ULTIMI ARTICOLI

MOMENTO GENOA

TG REALTA’ GENOANA

LA MONTAGNA DA SCALARE.

Le pagelle di Genoa Milan

RADIO ZENA


PALINSESTO ROSSOBLU’

Grifoni On Air – Ore 19.00
Lun, Merc
Genoa 1893 
Ogni volta che gioca il Grifone 45 minuti prima della partita e 15 minuti dopo la fine!

I più letti

MOMENTO GENOA

TG REALTA’ GENOANA

LA MONTAGNA DA SCALARE.

Le pagelle di Genoa Milan