17 Gennaio 2022
7.8 C
Genova
Home Dalla Redazione I RICORDI DI EMA UDINESE-GENOA 2-4

I RICORDI DI EMA UDINESE-GENOA 2-4

È il 2 novembre,anno di grazia 2014,6 posto finale e GENOA preso ad esempio per il suo gioco brillante ed “europeo”(definizione del sempre attento Costacurta su Sky)Ad Udine registriamo il terzo successo di fila in trasferta e quarto nelle ultime cinque partite per il nostro GENOA.Andiamo subito sotto grazie alla firma del sempreverde Di Natale ma siamo bravi a rimontare con Marchese e Falque(prima rete in maglia rossoblu)prima del pari di Widmer. Nella ripresa l’ex bomber del Milan e Kucka firmano il colpaccio che vale il quarto posto
Udinese Genoa sarà una partita bellissima,come altre ne vedremo in quella stagione,davvero un bel ricordo per tutti noi.
La domenica parte male…23 secondi servono all’Udinese per passare in vantaggio,Gasperini si mangia platealmente Greco,quando Di Natale,si vede regalato il pallone dell’1 a 0 da un grossolano errore del centrocampista ex Roma, Olympiacos e Livorno. La reazione del Genoa è, però, quella di una squadra in fiducia e sulla sinistra sfondiamo di continuo con Antonini, Perotti e il sostegno di Marchese. Widmer e Kone si trovano spesso in inferiorità, e proprio su un angolo da sinistra arriva il pareggio. E’ un GOLAZO di Marchese che,su corta respinta,scarica un missile di sinistro, che si spegne sotto l’incrocio opposto. L’Udinese è alle corde così sarà Falque a realizzare un gol facile facile ma molto importante per lo spagnolo,finalmente a bersaglio in rossoblu.
Il GENOA è padrone del campo,gasato dalla vittoria sulla juve e dall’andamento della partita al Friuli,ma cala un attimo l’intensità ed è troppo facile per i bianconeri trovare il pareggio. Minuto 42, Di Natale manovra orizzontalmente, cercando lo spazio per il tiro. Non lo trova, però attira su di sé la difesa ospite, Widmer vede un corridoio utile, ci si butta dentro, viene premiato dall’assist del capitano e in diagonale infila: due a due.
Dopo il riposo, Stramaccioni cerca subito correzioni e la partenza bianconera è convincente, il Genoa viene chiamato a coprirsi, ma continua a contrattaccare. E al 9′ la ripartenza è chirurgica, anche se un po’ fortunosamente arriva il nuovo vantaggio. Falque infatti crossa per Perotti che non ci arriva, Matri si proietta arretrando sul pallone e calcia fortissimo e angolatissimo. Karnezis non ci può arrivare, il quinto sigillo dell’attaccante milanese conferma la sua rinascita a suon di gol e prestazioni da urlo.
Resiste il Genoa,di fronte alla reazione Udinese,ottima la prova dei suoi difensori, in particolare di De Maio.
I fuochi d’artificio continuano, Evangelista in area calcia altissimo, entra pure Muriel,la chiude Kucka che scarica un diagonale potente e preciso sotto l’incrocio dei pali di Karnezis. E’ il definitivo 4 a 2 soldi ben spesi per chi ha passato il pomeriggio in trasferta con il nostro grifone.
Udinese-Genoa 2-4
UDINESE: Karnezis 6 – Widmer 6,5, Danilo 5,5, Heurtaux 6, Piris 6 – Kone 6 (64′ Evangelista 5,5), Guilherme 6, Allan 6 (78′ Muriel 5,5), B. Fernandes 5 (46′ Badu 6)- Thereau 5, Di Natale 7. All. Stramaccioni
GENOA: Perin 6 – Roncaglia 6,5, De Maio 7, Marchese 6,5 – Edenilson 6,5, Greco 5,5 (71′ Kucka 7), Sturaro 6,5, Antonini 6 (58′ Antonelli 6,5) – Falque 6,5, Matri 7,5, Perotti 6 (58′ Bertolacci 6). All. Gasperini
ARBITRO: Irrati 7 di Pistoia
RETI: 1′ Di Natale, 21′ Marchese, 24′ Falque, 41′ Widmer, 54′ Matri, 87′ Kucka

Emanuele De Filippi
EMANUELE DE FILIPPI 46 anni,calcolati e vissuti attraverso le stagioni calcistiche,un amore viscerale per i “momenti”. Quelli che,una volta raccontati, ti fanno capire cosa significhi essere genoano.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI

REALTÀ GENOANA NEL MONDO

TG Realtà Genoana

UNA DOMENICA QUALUNQUE

TG Realtà Genoana

RADIO ZENA


PALINSESTO ROSSOBLU’

Grifoni On Air – Ore 19.00
Lun, Merc
Genoa 1893 
Ogni volta che gioca il Grifone 45 minuti prima della partita e 15 minuti dopo la fine!

I più letti

REALTÀ GENOANA NEL MONDO

TG Realtà Genoana

UNA DOMENICA QUALUNQUE

TG Realtà Genoana