17 Gennaio 2022
7.9 C
Genova
Home Dalla Redazione DAGLI ALL'UNTORE.

DAGLI ALL’UNTORE.

Nuova stagione, soliti problemi di punti e prestazioni autunnali, finalmente una nuova società, ma immancabilmente riecco pure la caccia all’uomo verso singoli calciatori, ritenuti da serie C o D o da Eccellenza e colpevoli anche quando tirano fuori prestazioni convincenti.
In questo caso parliamo di Ekuban, etichettato come un bidone dopo più o meno tre spezzoni, nemmeno partite intere.
L’italo – ghanese ha senza dubbio lacune tecniche e probabilmente anche tattiche, non stiamo parlando certo di un crack, ma siamo sicuri che sia il bidone che si dice?
L’anno scorso sono stati 10 i suoi gol nel Trabzonspor da esterno d’attacco, in un campionato come quello turco che non è tra i primi 5 d’Europa, ma certamente nei primi 10.
Poi, detta chiaramente e senza la solita spocchia calcistica all’italiana, il Trabzonspor fa spesso le coppe europee (ora no perché ha il divieto di due anni) ed è ben più forte di questo Genoa e di almeno 8 o 9 squadre di serie A.
Arrivato dunque come ala, alla prima esperienza in serie A, quante volte ha giocato nel suo ruolo dal primo minuto? Due, a La Spezia (benino) e a Torino (male).
Per il resto contro il Napoli e nelle due partite di Sheva ha giocato, per necessità dettata dalle assenze, centravanti, completamente fuori ruolo.
Ed è subentrato a volte bene e a volte male, subendo anche la gratuita mortificazione inflittagli da Ballardini di essere tolto poco dopo il suo ingresso contro il Venezia.
Vero, si è mangiato dei gol e per ora non ne ha fatto uno, il chè nel complesso è grave, ma le sue prestazioni sono in crescita e ieri ha impegnato costantemente la difesa dell’Udinese e ha tenuto palla come un centravanti quale lui non è, oltre ad inventarsi una gran giocata (alla Bergkamp, solo la giocata si intende) sull’occasione poi sciupata.
Eppure niente, anche quando gioca bene, resta sempre considerato alla stregua di un alcolizzato, un giocatore abominevole.
Chissà, magari se ne andrà e farà bene altrove e tutti a chiedersi come sia possibile, a imprecare ulteriormente contro di lui.
Un pò pazienza, di equilibrio nei giudizi e di obiettività sarebbero necessarie

Qui Troverete il Link per poter Prenotare la Cena di Giovedì 2 Dicembre 

Prenotazione cena

Vittorio Semino
Genovese, 30 anni, "malato" di calcio e ciclismo (non quello blucerchiato), il Grifone come fonte di gioia e (troppo spesso) amarezza.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI

REALTÀ GENOANA NEL MONDO

TG Realtà Genoana

UNA DOMENICA QUALUNQUE

TG Realtà Genoana

RADIO ZENA


PALINSESTO ROSSOBLU’

Grifoni On Air – Ore 19.00
Lun, Merc
Genoa 1893 
Ogni volta che gioca il Grifone 45 minuti prima della partita e 15 minuti dopo la fine!

I più letti

REALTÀ GENOANA NEL MONDO

TG Realtà Genoana

UNA DOMENICA QUALUNQUE

TG Realtà Genoana