07 Dicembre 2022
8.7 C
Genova

IL SILENZIO

Il silenzio ti toglie il respiro
Il silenzio ti scava dentro
Il silenzio può toglierti forza, o dartela!

Lo sa bene Kevin Strootman, lo sa bene per tutto quello che ha vissuto in questi ultimi anni.

Il silenzio è mancanza di parole
Quante ne proferiva il Professore?
Finita la partita era un fiume in piena
Guai a toccargli il suo Genoa, le responsabilità erano tutte sulle sue spalle.

Il silenzio può avvolgerti perché viene a mancare una persona cara
Il silenzio può farti immaginare cosa sia il vociare, il rumore, l’umore di chi ti circonda.
In silenzio, in punta di piedi, Kevin si è preso sulle spalle il Grifone

Il silenzio gli stava stretto
Vederlo entrare in campo con il pugno alzato e lo sguardo indemoniato era già una vittoria
Il Professore e la sua gente, quella rossoblú!

Il silenzio può farti capire molte cose
Luoghi, persone, passioni
Lo ha capito Kevin, che nel nostro campo ha giocato nel silenzio, percependo però la nostra presenza
Non c’eravamo fisicamente, ma quel campo, quei gradoni, sono impregnati di anima rossoblú!

Lo sapeva il Professore, forse lo ha sempre saputo che ci avrebbe lasciato nel silenzio, non c’erano più le sue parole
Io non faccio poesia, io verticalizzo!
Le sue parole, alle nostre orecchie erano poesia

Io non faccio poesia, io verticalizzo!
Kevin ce ne aveva dato un assaggio, nel silenzio.
Verticalizzazioni e poesia
Quel silenzio gli rimbombava nelle orecchie
“Voglio sentire, il silenzio incurioscisce, voglio sentire di cosa sono capaci,  cosa possono trasmetterti, fino a che punto spingerti e sostenerti?
Voglio sentire, ho giocato nel silenzio, mi sono quasi perso nel silenzio, ma ora, voglio sentire!
Voglio sentire il calore e il fragore della gente rossoblú!”

Quel calore e quel fragore che caricavano il Professore e che a sua volta caricava con la sua mimica e le sue parole, in una sorta di simbiosi, di abbraccio tra gente mediterranea, la sua gente rossoblú!

Distanti nel tempo e geograficamente.
Uno Professore in cattedra e negli spogliatoi e l’altro in campo, uno mediterraneo, l’altro nordeuropeo.
Distanti ma uniti dal silenzio.
Il Professore ci ha lasciato, non sentiremo più  le sue parole, silenzio.
Kevin ha raccolto quel silenzio, è venuto nel silenzio.
Ora sa che il silenzio che lo ha accompagnato sarà un ricordo
Vedrà finalmente la gente rossoblú, ne sentirà il calore e il fragore, la passione travolgente!
Io non faccio poesia, io verticalizzo!

Non è finita, non è mai finita, non finirà mai!
Forza Genoa!

Alberto Scotto
Alberto Scotto
Alberto Scotto nato e cresciuto a Marassi, vive e lavora nei Caruggi. Insieme alla passione e all'amore per la lettura, per la vita all'aria aperta, per la socialità, per la sua compagna di vita e i tre grifoncini che le svolazzano intorno coltiva, irrimediabilmente, la passione e l'amore per il dannato vecchio CFC. "Il Genoa è l'irrazionale a cui abbandonarsi e lasciarsi trasportare"

ARTICOLI RELATIVI

GRIFONI ON TWITCH…

Le scuse sono finite

Il pensiero di Ferra

Ennesimo assordante silenzio

PUNTO E CAPO

IL Pensiero di Ferra

SENZA SE E SENZA MA

DONNE

CHI CI CAPISCE È BRAVO

MEA CULPA

Tanti SE, molti MA

Il calcio non è matematica

ULTIMI ARTICOLI

00:38:03

GRIFONI ON TWITCH…

TG Realtà Genoana

I più letti

00:38:03

GRIFONI ON TWITCH…

TG Realtà Genoana