07 Dicembre 2022
8.7 C
Genova
HomeDalla RedazioneSITUAZIONE DIFFICILE

SITUAZIONE DIFFICILE

Ho sempre difeso Blessin non per il gioco espresso, ma per la posizione in classifica.
Si giocava così così, ma i risultati, con non poca fatica, arrivavano.
Di gioco ne abbiamo visto pochissimo,  pressing non ne vediamo più, palle gol non ne creiamo quasi più e la difesa inizia a ballare anche con avversari modesti come il Como.

Credo che le vittorie ci abbiano nascosto, a me per primo,  i problemi che ci sono nell’esprimere gioco e che evidentemente ci sono nel saper leggere le partite e cambiarne l’esito.
Non faccio elenchi di errori fatti perché ne dimenticherei qualcuno, ma obbiettivamente a questo punto sono troppi davvero, quelli contro il Como macroscopici anche a uno come me.
Faccio “mea culpa” per aver scritto e detto a favore del mister, ma credevo e speravo che  fosse più camaleontico.
Dal mio punto di vista, per quello che vedo in campo, i giocatori non sembra abbiano molte responsabilità , certo i piedi non sono eccelsi, ma appaiono messi in campo ad “minchiam”  per citare il Proff.

A questo punto i dubbi che mi rimangono sull’eventuale cambio allenatore sono solo legati alla scelta della persona giusta perché  vorrei che si scegliesse un qualcuno che conosca la categoria, ma ho il timore che, se si decidesse il cambio, si vada a cercare un altro Blessin dall’estero, questo sarebbe preoccupante non per le capacità, ma per la conoscenza del nostro calcio.

La sosta potrebbe portare consiglio a tutti anche a Blessin, ma se non si dovesse cambiare radicalmente rotta entro Natale credo che il cambio sarà doveroso e necessario.
Non è mia intenzione  processare la Società che non deve  cambiare  un allenatore per far piacere alla piazza, ma per il bene dei quattrini investiti e di questo ne deve tenere conto e lo farà, inoltre  per non correre il rischio di essere corresponsabile  di un eventuale fallimento della stagione.

Questo attesta una situazione davvero difficile farcita da complesse decisioni da prendere……….
Da tifoso che ama il Genoa  non voglio una testa a tutti i costi, mi basterebbe che la testa capisse umilmente i propri limiti cercando di apportare modifiche, se non lo capisce………….

Alessandro Brusatin
Alessandro Brusatin
Alessandro Brusatin, non sono tifoso, sono geneticamente Genoano. Questo e tutto e spiega tutto!

ARTICOLI RELATIVI

GRIFONI ON TWITCH…

Le scuse sono finite

Il pensiero di Ferra

Ennesimo assordante silenzio

PUNTO E CAPO

IL Pensiero di Ferra

SENZA SE E SENZA MA

DONNE

CHI CI CAPISCE È BRAVO

MEA CULPA

Tanti SE, molti MA

Il calcio non è matematica

ULTIMI ARTICOLI

00:38:03

GRIFONI ON TWITCH…

TG Realtà Genoana

I più letti

00:38:03

GRIFONI ON TWITCH…

TG Realtà Genoana