30 Settembre 2023
25.2 C
Genova
HomeL'angolo dei tifosi VIPCRESCERE NELLA NORD

CRESCERE NELLA NORD

L’ho conosciuta che avevo otto anni dalla tribuna e poi un anno dopo sulle spalle di mio padre che rivolto verso quel muro di gente mi disse “guardali sono i tuoi fratelli …ti accompagneranno per tutta la vita “…Ho iniziato a frequentarla con lui… e ogni domenica era Natale… quell’emozione unica di quel posto magico dove la partita non era una partita ma qualcosa di più ….quasi fosse una funzione sacra ….quasi si dovesse professare una fede che si rinnova ….mi sono innamorato di quei colori e di quei cori ma era solo una conferma di quello che già mi scorreva nelle vene …un qualcosa di ancestrale e unico …un qualcosa di indefinibile ….perché definire cosa sia la Nord sarebbe come darle un sapore e uniformarla ….ci sono cresciuto in quei gradoni ammirando la ” Fossa” ….cantando per la Fossa ….ma non considerandomi mai della Fossa ….IO LO SO cosa abbiano fatto per il Genoa quei ragazzi ….IO LO SO cosa sia essere ultra’ e cosa volesse dire essere della Fossa …io li vedevo sbattersi per me ..per altri ..per tutti ….per dare quell’immagine alla Nord che l’ha resa leggenda ….ero incuriosito dal loro vivere ultra’…dalla loro mentalità …senza compromessi ..ho viaggiato con loro e talora mi sono “battuto” con loro e ho imparato in quei gradoni cosa vogliano dire rispetto lealtà ed amicizia e cosa significhi prendere un salutare pattone ….ho imparato dei valori che mi porto orgoglioso nella vita di ogni giorno ….e me li ricordo con quei giubbotti di jeans col pelo bianco il berrettino di lana lo sguardo torvo e il cuore dolce …me li ricordo quando arrivavo che erano lì da ore a preparare il teatro per santificare la fede …perché il Tempio potesse rinnovarla ….coesi come un blocco di granito ….me li ricordo sulla balaustra con quello sguardo fiero …è difficile parlare di qualcosa che ti appartiene ma di cui non sei stato…per una forma di rispetto personale … completamente appartenente …..è difficile far capire a chi non lo è stato …cosa significasse essere un ragazzo della Nord ….ai tempi della Fossa …e quali responsabilità morali questo comportasse …è difficile spiegare quanto sia la mia sofferenza ad essere così poco presente ora …se non con ricordi e aneddoti …ed è difficile cercare di far capire quanto mi faccia incazzare …le poche volte che riuscivo ad andare in Nord ….il poco rispetto di molti alla sacralità di quel posto e quanto sia ancora ammirato da chi cerchi con tutte le forze di far comprendere quanto sia importante essere non all’altezza del nostro passato …perché conosco quei ragazzi e nessuno di loro ve lo chiederebbe mai …ma all’altezza del nostro amore …nonostante telefonini selfie scommesse fan tacalcio e un senso di apparenza che supera purtroppo quello di appartenenza …io so che chi andava in Nord fino a quando ci fu concesso era un folle innamorato del Genoa ….Si ritornerà in Nord …e quando sarà il momento ..mi permetto umilmente di chiedere di riflettere se questo amore poi viene riversato appieno nei novanta minuti di quello spettacolo che va oltre la partita ….mi permetto di chiedervi ogni volta se siete stati all’ altezza del vostro amore ….e se così sarà ….la Nord non avrà eguali come sempre..il resto è sovrastruttura …sono un ragazzo della Nord che ha contato sempre uno ma che di quell’uno ne conosceva l’importanza …era una dedica a chi della Fossa ne ha fatto una leggenda …SIATE DEGNI ..non di loro ..DI VOI …e loro ne saranno orgogliosi …se provate a guardarvi intorno… sono lì non se ne sono mai andati …

Lore Benve

Luca Merlo
Luca Merlo
Luca Merlo 49 anni Fiero di Essere Genoano Nato e cresciuto a Sampierdarena Motivo in Piu per Tifare contro quelli la....

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI

DOLCEAMARODOLCE

LA SCINTILLA

I più letti

DOLCEAMARODOLCE

LA SCINTILLA