06 Aprile 2024
16.9 C
Genova

CIAK SI GIRA

Un film già visto e rivisto.
Stop con il destro, la palla aggiustata con la mano, gol di sinistro.
Un film già visto e rivisto!

Ciak, si gira!
Lancio lungo per Ekuban.
Uscita scomposta con il ginocchio alzato del portiere rossonero fuori dall’area!
Un tempo si sarebbe definita “uscita assassina”
Brutto, bruttissimo intervento, solo per caso Eku non ha avuto conseguenze serie.

Ciak, si gira!
In una bolgia incredibile, stavolta, la VAR, interviene.
Punizione, traversa piena, la palla ricade in area.
Per qualche giornalista è traversa spizzicata.
Non è una differenza da poco.
Un film già visto e rivisto!

Ciak, si gira.
Un finale scontato.
Un film che ormai viene guardato con disinteresse, anche da chi è sempre avvantaggiato dalle decisioni arbitrali, tanto sono scontate!
Un film già visto e rivisto!

Ciak, si gira
Stavolta, a fare la differenza, in questo film già visto e rivisto è la nostra società!
Il regista del film, non ha fatto i conti con chi si è stufato di guardare sempre lo stesso film.
Sempre lo stesso finale.
Una pellicola logora, che ha bisogno di un restauro tanto è rovinata!

Ciak, si gira!
L’esultanza di giocatori e staff tecnico milanisti dice tanto sulla consapevolezza di averla, per l’ennesima volta, fatta franca.
Un ambiente, quello rossonero, corrotto al tal punto, da fare tenerezza.
Il giocattolo è il loro, guai a toglierglielo.
Un film già visto e rivisto!

Ciak, si gira!
Stop, palla, mano.
Uscita, ginocchio alto, testa!
Si aspettano le solite dichiarazioni di circostanza.
Quelle che avallano, certificano, sanciscono, la vittoria di diritto.
Non di merito sportivo, ma di diritto del più forte, sul più debole.
Un diritto consolidato negli anni.
Un diritto divino, è così e basta!
Guai alzare la testa!
Un film già visto e rivisto!

Ciak, si gira!
E invece no!
Niente parole di circostanza, niente avallo del diritto divino.
Parole dirette quelle del nostro presidente.
Chiare, forti!
Così si uccide il gioco, si uccide il calcio!
Le pagheremo, sicuramente.
Una volta di più!
Ma non importa!
Iniziamo finalmente a provare a cambiare il finale del film.
Un film già visto e rivisto!

Ciak si gira!
La nottata, ora, sarà meno amara.
Le parole hanno un peso.
Le parole del nostro presidente sono macigni calati sull’ambiente calcistico
Nello stesso tempo sono motivo di sollievo per la gente RossoBlù, consapevole da stanotte, che il finale del film, potrebbe cambiare.

Non è finita, non è mai finita, non finirà mai!
Forza Genoa!
Alberto Scotto

Alberto Scotto
Alberto Scotto
Alberto Scotto nato e cresciuto a Marassi, vive e lavora nei Caruggi. Insieme alla passione e all'amore per la lettura, per la vita all'aria aperta, per la socialità, per la sua compagna di vita e i tre grifoncini che le svolazzano intorno coltiva, irrimediabilmente, la passione e l'amore per il dannato vecchio CFC. "Il Genoa è l'irrazionale a cui abbandonarsi e lasciarsi trasportare"

ARTICOLI RELATIVI

DOLCEAMARODOLCE

LA SCINTILLA

ESTATE 1994

Il caffè di Fausto

ATTIMI

Svarioni di Michele Bitossi

Il Caffè di Fausto

Il Caffè di Fausto

“AL CAMPO”

Il Caffè di Fausto

IL RECORD

Il Caffè di Fausto

Il Caffè di Fausto

Il Pensiero di Ferra

ULTIMI ARTICOLI

MAL DI TESTA

DOLCEAMARODOLCE

LA SCINTILLA

I più letti

MAL DI TESTA

DOLCEAMARODOLCE

LA SCINTILLA