15 Aprile 2024
16.8 C
Genova
HomeDalla RedazioneSpezia-Cagliari

Spezia-Cagliari

Oggi ho scelto : Spezia – Cagliari
In attesa del match di domani contro l’Atalanta a Bergamo continuo a proporre il sunto di una partita a mia scelta, che proprio perché va a coinvolgere due nostre concorrenti..mi sembrava la migliore da commentare.
L’inizio della partita non è particolarmente esaltante anche se secondo me si fa preferire il Cagliari per un paio di spunti di prima con la sponda di Pavoletti per l’esterno che sale ..niente più di semplici e veloci contropiedi che però lasciano intendere che la potenzialità dei sardi , sia come tecnica che come velocità di esecuzione è maggiore di quella dei “ne tosco- ne liguri”….
Col prosieguo della prima frazione però a mio avviso si fa preferire lo Spezia , sia per ardimento che per occasioni : reclamano un rigore su Agudelo che a mi avviso non c’è, spingono con veloci ripartenze spesso insidiose per i centrali cagliaritani ( Lovato ed Altare..che Sbravati conosce benissimo) , recriminano a mio avviso giustamente per una gomitata di Pavoletti che si becca il giallo solamente perché è un “bonaccione” dal momento che mano al regolamento ci stava anche un rosso…e poi conquistano un penalty per un dubbio contatto in area.
Una sorta di doppia “gamba tesa” che Orsato va a vedere e rivedere su indicazione del VAR e che poi tramuta in un calcio di rigore.
Verde dal dischetto si fa ipnotizzare dal superbo Alessio Cragno che poi due minuti dopo si ripete su un tiro da due passi dell’ottimo Agudelo (anche lui siamo sicuri non potesse servire?)
La frazione si conclude con la reazione sarda che si condensa nell’occasione di Grassi , servito poco fuori area e che conclude a fil di palo.
Il secondo tempo è un monologo spezzino, il Cagliari sembra sia rimasto negli spogliatoi e nonostante diversi errori tecnici dei bianconeri di Motta, arriva il tap-in vincente di Erlic su calcio d’angolo a cronamento di un forcing che a mio avviso faceva preferire lo Spezia.
Ottimi Bastoni ed Agudelo , squadra tutto sommato piacevole anche se tecnicamente limitata e soprattutto cambi azzeccatissimi di Thiago Motta che inserisce Kovalenko e Manaj.
Il Cagliari partorisce un tiro sporco di Joao Pedro e nulla più…nonostante Mazzarri inserisca Pereiro e Keita Balde andando a provare la mossa disperata delle 4 punte.
Ciononostante a 20 dalla fine Kovalenko caparbio a sinistra conquista un rimpallo e serve Manaj che con una gran giocata mette a sedere Goldaniga e fredda Cragno. 2-0 e partita finita,
A questo punto faccio una riflessione e mi sovviene il Genoa degli ultimi anni..lo vedo tremendamente simile a questo Cagliari che probabilmente si salverà. Meglio indubbiamente i sardi che si tengono i Deiola..i Cragno e i Joao Pedro…che Preziosi si sarebbe venduto dopo 6 mesi…ma la mia domanda a me stesso oggi è : vorresti salvarti ed essere questo? Ognuno è giusto che la veda alla sua maniera.

Riccardo RePetto
Riccardo RePetto
Riccardo RePetto genoano di Marassi da tempo trasferitosi nell'entroterra ligure condivide la passione per il Genoa con quella per la campagna , i funghi, la buona cucina e la tranquillità.

ARTICOLI RELATIVI

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

LA SCINTILLA

Il caffè di Fausto

ATTIMI

Svarioni di Michele Bitossi

Il Caffè di Fausto

Il Caffè di Fausto

“AL CAMPO”

Il Caffè di Fausto

IL RECORD

Il Caffè di Fausto

Il Caffè di Fausto

ULTIMI ARTICOLI

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

DOLCEAMARODOLCE

I più letti

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

DOLCEAMARODOLCE