31 Gennaio 2023
8 C
Genova
HomeEditoriale di FerrariCOL SENNO DI PRIMA, MAI PER FARE ZERO A ZERO

COL SENNO DI PRIMA, MAI PER FARE ZERO A ZERO

Chi mi conosce sa che non ami i pareggi a reti bianche.
Amo espormi e dire la mia col senno di prima anche a costo di rimediare brutte figure.
Ecco, come detto più volte, siamo difronte ad un punto zero. Ad un cambio epocale.
Una società scevra dai giochetti di “io do una cosa a te, tu ne dai una a me”.
Lontana anni luce da un sistema che ci ha spesso annoverati tra le vittime piuttosto che tra i carnefici.
Intendiamoci subito bene, dignità che per me è fondamentale a parte, questo tipo di umma umma in passato ha partorito anche qualche indubbo vantaggio.
Ora, però, il vento (del nord) è cambiato.
Le raffiche provenienti da latitudini che di per certo poco spazio lasciano all'”italico nepotismo” sferzano un orizzonte sempre più povero di nuvoloni neri.
Sia chiaro che il riferimento è al solo modo di operare e purtroppo non al risultato finale che sarà, forse anche per quanto sta avvenendo, ancora più difficile da raggiungere.
Ma a me basta per ora.
Mi basta che di fianco al nome del mio Genoa, non ci sia più quello di qualche persona ormai poco sopportata.
Mi basta sapere che se arriva un giocatore, non è frutto del piacere fatto a questo od a quello.
Mi basta sapere che le operazioni di mercato non vengano più date in “pasto” ai mammasantissima di TV nazionali.
Mi basta scorgere nei vari tweet “mercatari” lanciati nell’etere solo per fare numero, un misto di tenerezza che sconfina tra l’incompetenza ed il mero ricorso ad inventare notizie.
Si, proprio così, inventate fake news per attirare click.
Mi basta tutto ciò, mi basta sapere che esista un programma, la parola progeddo è ampiamente superata, che mi fa stare tranquillo per il futuro.
Ciò non vuol dire che Spoor e company facciano tutto giusto, questo può dirlo solo il campo, ma per certo fanno tutto ciò che fino a sei mesi fa avrei voluto che la Società espressione della squadra per la quale faccio il tifo, e badate non il contrario, facesse.
Sarà dura? Si.
Sarà vincente? Vedremo
Al momento sicuramente è tutto meravigliosamente vero!

Luca Ferrari
Luca Ferrari
Luca Ferrari, che di sè dice: “Ciao a tutti, mi chiamo Luca Ferrari, sull’età sorvolerei… Sono zeneize purissimo sangue. Sono malato di Genoa, tanto da perdere il senno. Segni particolari : bellissimo….”

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI

TG Realtà Genoana

TG Realtà Genoana

TG Realtà Genoana

I più letti

TG Realtà Genoana

TG Realtà Genoana

TG Realtà Genoana