23 Febbraio 2024
13.1 C
Genova

Fronte Nord.

Sono qui impalato di fronte alla foto della gradinata Nord del 17 giugno 1973 Genoa Lecco. E’ una macchia rossoblù, un vortice di colori che alla fine risucchia i giocatori. 55.000 cuori che battono impazziti, bandiere di stoffa e di raso che si abbracciano e piangono. Papà con le lacrime agli occhi. Io 9 anni nei distinti, stordito, felice, altro che balocchi.

50 anni son passati, 50 anni di calcio rossoblù e sono ancora nei distinti e ancora il mio sguardo è lì verso la Gradinata Nord, protetta dalla tramontana, che canta un Guasto d’amore.

Quante ne ho passate dietro a questi colori!

Sì perché il Genoa è una passione che ti prende e te la porti dietro h 24 x 365 gg.

E’ il 30 aprile e sono in ansia per la partita di lunedì. A Bolzano. Riusciremo a rinascere ancora una volta come San Giorgio, lui che per la sua fede muore e rinasce tre volte? Riusciremo a sconfiggere il Drago e a trionfare?

Mio figlio è già partito in direzione Bolzano e così ci saranno altri 600 Genoani a tifare lunedì, il 12% dello stadio, ma si faranno sentire come fossimo la maggioranza, come se giocassimo in casa.

Faccio il tagliando a memoria: il gruppo c’è, la coralità anche, la classe di Badelj presente, le tenaglie di Spalazzi Martinez pure, il bomber c’è, fra assist e gol, Coda è una garanzia. E ci sarà anche lui, le radici e la grinta genoana, Sturi.

Allora forza ragazzi, Forza Genoa andiamo pronti alla battaglia.

Giulio Bonini Genoa é Musica

Giulio e Giamba
Giulio e Giambahttps://genoa.music.blog/
Giulio e Giamba due ex ragazzi innamorati di Genoa da sempre. Dai nostri Nonni e dai nostri Padri che per mano ci portavano Ä u Campo, che ci raccontavano storie rossoblu, che ci hanno trasmesso l’amore per il Vecchio Balordo. Ci siamo conosciuti al lavoro, uno Cliente l’altro Fornitore, ma già dopo 15 minuti stavamo parlando di Genoa e oggi circa 30 anni dopo non esiste ancora telefonata o incontro che non inizi parlando di Genoa, succede sempre e i nostri colleghi che non hanno la fortuna di essere Genoani come noi ci lasciano soli e vanno a prendere il caffè. La prima bandiera? quadrata a scacchi rosso blu, l’emozione più forte? a Liverpool con la doppietta di Pato, la gioia più grande? il Principe che saluta con il tre sotto quelli la, il ricordo indelebile? il Capitano che esce dagli spogliatoi e corre sotto la Nord.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

DOLCEAMARODOLCE

I più letti

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

DOLCEAMARODOLCE