15 Aprile 2024
16.8 C
Genova
HomeGenoa è musicaGudy: You sexy thing

Gudy: You sexy thing

Questa è una dichiarazione d’amore… io amo Goudmonson! Lui è l’analcolico biondo che fa impazzire il mondo, Gudy Crodino Goudmonson, frizzante anche senza prosecco, lo puoi servire anche senza ghiaccio, tanto lui è Islandese, Gudy: You sexy thing.

Lui è il figlio segreto dell’algoritmo di Spors.

C’è chi lo definisce folletto, io lo trovo sinuoso, ondeggiante, ondivago, caracollante forse un po’ Carapellese e un po’ Bruno Conti. Insomma sexy, nel senso proprio di eccitante:

“Gudy sei una vera goduria per gli occhi”.

Ogni tanto appare un po’ pigro e inconcludente. Così a Brescia lo avrei tolto dopo 5 minuti. Poi, per farmi prendere in giro da tutte le chat, fa l’azione del primo gol e ne segna due nel secondo tempo.

Anche quando va al Forte o a Montecarlo pantaloni larghi e occhiali scuri è sexy.

Gode dell’Italia e non va alla convocazione nazionale.

Gode di Genova e fa selfie ovunque.

Si gode il mare che a lui islandese pare caldo anche in inverno.

Mi fa sorridere amaro quando ne scarta 3 e poi uno lo racchetta da dietro, lui resiste al fallo perde il tempo e perde il pallone, senza alcuna tutela dell’arbitro, lui resta in piedi.

Perché non ti butti? Lo so non è sexy ma un po’ di malizia… Comunque le serpentine il controllo palla dx e sx che spettacolo.

Gudy you sexy thing, resta con noi per altri 10 anni.

Ti divertirai, ci divertiremo. Noi tu e il mare.

Giulio e Giamba
Giulio e Giambahttps://genoa.music.blog/
Giulio e Giamba due ex ragazzi innamorati di Genoa da sempre. Dai nostri Nonni e dai nostri Padri che per mano ci portavano Ä u Campo, che ci raccontavano storie rossoblu, che ci hanno trasmesso l’amore per il Vecchio Balordo. Ci siamo conosciuti al lavoro, uno Cliente l’altro Fornitore, ma già dopo 15 minuti stavamo parlando di Genoa e oggi circa 30 anni dopo non esiste ancora telefonata o incontro che non inizi parlando di Genoa, succede sempre e i nostri colleghi che non hanno la fortuna di essere Genoani come noi ci lasciano soli e vanno a prendere il caffè. La prima bandiera? quadrata a scacchi rosso blu, l’emozione più forte? a Liverpool con la doppietta di Pato, la gioia più grande? il Principe che saluta con il tre sotto quelli la, il ricordo indelebile? il Capitano che esce dagli spogliatoi e corre sotto la Nord.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

DOLCEAMARODOLCE

I più letti

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

DOLCEAMARODOLCE