15 Aprile 2024
16.8 C
Genova
HomeGenoa è musicaTorrente, il 2.

Torrente, il 2.

Vincenzo Torrente eee ooo…

Eccolo lì a destra a formare la famosa catena con Ruotolo ed Eranio, lui da Cetara viene scoperto da Landini nelle fila della Nocerina e prestato al Genoa per il torneo di Viareggio.

Ecco lui come tanti giocatori di quel Genoa, quello della cavalcata in Europa, è nella mia formazione del cuore da sempre e per sempre. Lui è il 2, quello dei numeri da 1 a 11.

Il suo voto sulla gazza 6,5. La costanza, concentrazione, mai una sbavatura. Corretto in campo e fuori. Serio ed educato.

E quella volta che il prof gli disse tu marchi il 10 e il 10 era Maradona? E lui si applica come sempre ogni contrasto una sicurezza, la garanzia.

Il Genoa nella pelle. E allora c’è addirittura un club per lui, Genoa Club V. Torrente, Savona.

Terzo per numero di presenze in campionato (412, 5 gol) dietro a Ruotolo e Becattini …

Nel 2003 con un Genoa disastrato viene chiamato alla guida della squadra con Lavezzini  e lui risponde presente, ci salveremo con il ripescaggio del caso Catania.

Nel 2007 vince con la Primavera il Viareggio.

“I giocatori cambiano maglia dopo appena un anno, poi se ne bacia un’altra. Io vado orgoglioso di aver dato la mia vita calcistica al Genoa, perché per me rappresenta la prima squadra in Italia, rappresenta il toto”.

Auguri Vincenzo

Torrente, il 2.

Giulio e Giamba
Giulio e Giambahttps://genoa.music.blog/
Giulio e Giamba due ex ragazzi innamorati di Genoa da sempre. Dai nostri Nonni e dai nostri Padri che per mano ci portavano Ä u Campo, che ci raccontavano storie rossoblu, che ci hanno trasmesso l’amore per il Vecchio Balordo. Ci siamo conosciuti al lavoro, uno Cliente l’altro Fornitore, ma già dopo 15 minuti stavamo parlando di Genoa e oggi circa 30 anni dopo non esiste ancora telefonata o incontro che non inizi parlando di Genoa, succede sempre e i nostri colleghi che non hanno la fortuna di essere Genoani come noi ci lasciano soli e vanno a prendere il caffè. La prima bandiera? quadrata a scacchi rosso blu, l’emozione più forte? a Liverpool con la doppietta di Pato, la gioia più grande? il Principe che saluta con il tre sotto quelli la, il ricordo indelebile? il Capitano che esce dagli spogliatoi e corre sotto la Nord.

ARTICOLI RELATIVI

ULTIMI ARTICOLI

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

DOLCEAMARODOLCE

I più letti

MAL DI TESTA

CIAK SI GIRA

DOLCEAMARODOLCE